Cosa sarà…

Al peggio non c'è mai fine dicono vecchi saggi.

Oggi invece si tende ad essere forzatamente ottimisti, a far finta di essere positivi, a sorridere per diradare quella giusta preoccupazione che si legge non solo nelle rughe del viso degli adulti ma anche attraverso lo sguardo dei giovani.

Io che ho la fortuna di stare a contatto con loro, perchè faccio l'insegnate, ho rilevato questo nei miei alunni ed anche un diffuso senso di grigio fatalismo che accompagna il loro vivere alla giornata per concludere il giorno dicendo:

Meno male che me la sono cavata anche oggi!

Molti di … Continue Reading ››

Eolico si ma con ritegno!

Dobbiamo sostenere le politiche di efficienza energetica in modo chiaro e dire no al nucleare ed essere favorevoli all'eolico, ma a condizione che le pale siano poste laddove effettivamente vi sia il vento, in assenza di PAESAGGIO PREGEVOLE e lontano da rotte migratorie.
Questo non è proprio il caso delle coste oristanesi, la cui bellezza è universalmente riconosciuta!

VERDI: BONELLI, NO A SINISTRA MA COSTITUENTE APERTA A TUTTI

VERDI: BONELLI, NO A SINISTRA MA COSTITUENTE APERTA A TUTTI

(AGI) - Roma, 12 ott. - Angelo Bonelli e' il nuovo leader dei Verdi. Una svolta congressuale a sorpresa che ha premiato, di misura, la linea dell'ex capogruppo alla Camera: ovvero, l'uscita immediata dal progetto di Sinistra e liberta': "Ora - spiega ad Affaritaliani.it - si parte con la Costituente ecologista: post-ideologica e aperta a tutti. Anche a Beppe Grillo. Contattero' Nichi Vendola e Claudio Fava per comunicar loro che i Verdi si ritirano dal progetto di Sl". Bonelli fa un invito all'unita', perche' anche i componenti … Continue Reading ››

L’ambientalismo italiano cambia direzione

 

Si è recentemente concluso il XXX Congresso Nazionale dei Verdi. E' stato eletto a sorpresa Angelo Bonelli, primo firmatario della mozione "il coraggio di osare". Un importante documento politico nel quale si prende atto di anni di errori commessi dal partito dei verdi, primo far tutti quello di aver ideologizzato il pensiero ambientalista italiano, soffocando le specificità locali in una formalistica ingessattura che ha via via emarginato i verdi dallo scenario politico del Paese, portandoli allo 0.3333333 periodico.

Per questo motivo viene chiusa con una pietra tombale la breve esperienza con "Sinistra  libertà" e la … Continue Reading ››