Perché Amici di Sardegna?

 

Chi siamo: l’Associazione Amici di Sardegna è una O.d.V./ E.T.S. iscritta al RUNTS , con determinazione n. 170 prot. Uscita n 1449 del 15/01/2023. già Registro Generale del Volontariato, settore Cultura, Istruzione, e Beni Culturali, con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 215. Essa opera dal 1993 (*) e da allora ha ampliato i suoi ambiti che ora sono: Cultura – Ambiente – Turismo sostenibile – Cooperazione e mobilità internazionale.

In tutti questi ambiti viene data particolare attenzione alla sensibilizzazione, divulgazione e alla formazione permanente dalla quale si sviluppano una serie di iniziative fra cui: corsi, laboratori, mostre, dibattiti, convegni. Il territorio regionale viene conosciuto attraverso lo studio e la conoscenza diretta dei luoghi, nonché attraverso delle attività formative, corsi e visite guidate che vengono periodicamente organizzate da professionisti abilitati.

L’Associazione promuove la valorizzazione di territori anche attraverso dei progetti integrati molti dei quali realizzati con finanziamento della U.E., amministrazioni pubbliche centrali e periferiche, attraverso i P.O.N. e i POR. DIverse attività sono state realizzate con finanziamento della Fondazione con il Sud, Fondazione di Sardegna e con la progettazione sociale finanziata dal Co.Ge e programmata dal CSV Sardegna solidale.

La missione dell’Associazione: generare o consolidare conoscenza e consapevolezza nonché senso di appartenenza alla comunità regionale in contesti più ampi per comprendere di essere “cittadini del mondo”. In particolare l’ambito della cooperazione internazionale si articola attraverso delle attività di conoscenza e di promozione in loco dei valori della multiculturalità e valorizzazione delle diversità etniche e culturali, soprattutto nelle scuole e con le amministrazioni comunali in collaborazione con l’ANCI, con cui si è realizzato il progetto “Sardi Europei” finanziato dall’Assessorato alla Istruzione e cultura della Regione Sardegna e attraverso dei progetti di cooperazione allo sviluppo, cofinanziati da diversi enti pubblici e privati e realizzati in diverse parti del mondo, fra cui: Corsica, Iraq, Bosnia Erzegovina, Senegal, Kenya, Brasile, Perù.

Con chi collaboriamo: Organizzazioni di II livello: Mo,V,I Movimento Volontariato Italiano. CSV Sardegna Solidale. Centro Servizi Ambiente Sardegna. La Rete Sarda della Cooperazione Internazionale. Sono state stipulate delle convenzioni con i seguenti enti: Università di Cagliari, Ministero del Lavoro, Ministero di Grazia e Giustizia, Ministero della Difesa, MIBAC, MIUR, Università di Djerba (Tunisia), Geoparco della Sardegna, Office National des Mines ONM di Tunisi, FIB di Bahia, AICS, ACRA, WWF, Agenzia Giovani- Erasmus Plus, FAI, Imago Mundi-Monumenti Aperti, Trenino Verde e numerose Scuole e Comuni della Sardegna. In diverse occasioni si è collaborato con la Regione Autonoma della Sardegna, Assessorati della Difesa dell’Ambiente (Nodo Infea), assessorato della Pubblica Istruzione, Assessorato del Turismo e con la Presidenza della Giunta regionale della Sardegna Settore della Cooperazioni internazionale. Numerose amministrazioni comunali della Sardegna.

Dati essenziali: Natura giuridica: Ente di diritto privato – Tipologia di soggetto: Associazione di Volontariato – Codice fiscale: 92061950926 – Sito web: www.amicidisardegna.it – Indirizzo della sede regionale: – Via San Lucifero , 43 tel. 070651884 – Cagliari Cap: 09125 – Sede operativa – Via Baronia 19/a 070651884 Cagliari Cap: 09121 Polizza di Assicurazioni: RCA e Infortuni “La Cattolica Cagliari” . Numero di CCP: 15229099

Cosa abbiamo fatto negli ultimi anni: L’Organizzazione in questi anni ha svolto una intensa attività sempre tesa a migliorare la conoscenza, la valorizzazione e la migliore fruizione del ricco patrimonio storico-ambientale della Sardegna, nell’ambito del Mediterraneo. In questa attività è stata data sempre attenzione alle problematiche legate alla multiculturalità, integrazione, accoglienza, coinvolgimento delle classi sociali più deboli, alla conoscenza e salvaguardia del patrimonio storico, antropologico e ambientale alla valorizzazione dei territori e dei saperi umani.

A questo scopo risulta essere particolarmente importante la preziosa attività di studio e di ricerca che i responsabili dei vari settori stanno sviluppando, presso le sedi provinciali, in collaborazione con Ministeri, Amministrazioni locali, Istituti, Enti scolastici e di Ricerca di vario ordine e grado. Per meglio perseguire le proprie finalità statutarie sono state realizzate in alcune province delle sedi operative che organizzano in tutto il territorio locale e estero delle manifestazioni ed eventi culturali di grande richiamo. In questi ultimi anni sono stati realizzati alcuni corsi per il conseguimento della qualifica di Guida Turistica e di GAE, e realizzato una serie di collaborazioni per la valorizzazione del compendio lagunare di Santa Gilla con i Comuni di Assemini, Cagliari, Capoterra e Elmas e nello stagno di Molentargius anche in collaborazione con FORESTAS, nonché conclusi i seguenti progetti:

–         Progetto Erasmus Plus: Bring the Sunshine (Project No. 2018-1-IT03-KA105-013067). (Anno 2018)

–         Città lagunari. in collaborazione con i Comuni di Cagliari, Capoterra, Assemini e Elmas. (Anno 2015/2016)

–         Intercultura (finanziato dalla Fondazione di Sardegna). (Anno 2014)

–         Corso Guide Turistiche e GAE in collaborazione con NURNET Fondazione di Comunità (dal 2014 al 2018) per il conseguimento della qualifica di GT e GAE facendo abilitare alla professione alcune centinaia di partecipanti.   .

–      “Radici nell’acqua” Concorso del MIUR ex art. 9 della Costituzione in collaborazione con il MIBAC Soprintendenza Archeologica e Museo Archeologico di Cagliari. (Anni 2015/2016)

–         Mio fratello al di la del Mare” progetto realizzato dal MIBACT, Soprintendenza Archeologica di Cagliari e dall’Istituto Pertini di Cagliari e si sono replicatii alcuni progetti “Corso di Guida Turistica” a Cagliari. (Anni 2016/2017)

–         A volte Basta poco (finanziato dalla Fondazione di Sardegna). (Anni 2017/2018)

Sono stati inoltre attivati dei progetti e collaborazioni nelle scuole di Cagliari con il Centro Servizi Ambiente Sardegna e con la Rete sarda della Cooperazione internazionale presso il Convitto Nazionale, l’Istituto Pertini, l’Istituto Atzeni di Capoterra, Istituto Einaudi di Senorbi e l’Istituto IPSAR-IPSEOAR di Sassari.

–         TuniSard Progetto di Cooperazione internazionale con la Tunisia finanziato dalla RAS ai sensi della L.R. n. 19/96 sul turismo sostenibile. (Anno 2018)

–         Migrantour progetto nazionale a favore dell’inclusione dei migranti (finanziato dall’AICS di cui ACRA è capofila). (Anno 2018)

–         Progetto socialità, ambiente e territorio (finanziato dalla Fondazione con il Sud di cui il WWF è capofila). (Anno 2017)

–         Resilienze culturali 2 – Percorsi di valorizzazione integrata della Sardegna fra natura, cultura, ambienti e tradizioni finanziato dalla Fondazione di Sardegna (Anno 2020/21)

–         Nuragicamente 2 – Alla scoperta di un’isola quasi un Continente, finanziato alla Fondazione Nurnet di cui Amici di Sardegna è partner, dalla Fondazione di Sardegna (Anno 2020/21).

–         Kaleidos Percorsi fra tradizione e innovazione, finanziato dalla Fondazione di Sardegna in collaborazione con diversi Comuni, Pro Loco e Attori locali della Sardegna. (Anno 2020/2021)

–         Partener di progetto con L’A.Se.Con. Amici senza confini relativamente a due iniziative in Tunisia: Geo Med Gis riferito alla realizzazione del Geoparco del Sud Est tunisino e Si.E.S. teso a trasferire conoscenze e attivare delle sperimentazioni per la produzione di energia elettrica a basso costo con un procedimento di termoacustica, entrambi finanziati dalla R.A.S. con legge n. 19/96, realizzato in collaborazione con il DIEE UNICA Facoltà di Ingegneria e ISET Università di Djerba Tunisia

–         Progetto Sostegno al saper fare delle donne realizzato in Brasile Isola di Bom Jesus dos Passos anno 2022/23/24 in collaborazione con il CNR ISMED di Napoli

–       Progetto MPF Microcredito per le donne, realizzato in Tunisia con finanziamento della RAS L.R: n. 19/96 anno 2022/23 in collaborazione con alcuni comuni della Tunisia e il CNR IGAG di Milano

–       Progetto ISULA Viaggio esperienziale nelle meraviglie della Sardegna finanziato ralla RAS L.R. n. 7/1955 anni 2022/23/24 con la partecipazione di numerosi Comuni della Sardegna

–     .Progetto triennale Geo Sard Gis finanziato dalla Fondazione di Sardegna anni 2022/23/24 con il patrocinio di diversi Comuni della Sardegna e la collaborazione del CNR IGAG di Milano

–         Progetto Ethnika 2023 “Suoni, colori e sapori del mondo patrocinato dalla Città Metropolitana di Cagliari con contributo del Comune di Cagliari

Inoltre recentemente si sono perfezionati degli accordi di collaborazione, fra i quali:

–         Protocollo di intesa con l’Associazione “La Sardegna verso l’UNESCO”, per il riconoscimento della specificità ambientale, culturale e archeologica della Sardegna in riferimento alla civiltà nuragica e protocollo di collaborazione con il Geo Parco della Sardegna e con l’O.N.M. (Office National des Mines) di Tunisi.

Negli anni passati sono stati realizzati degli altri progetti di cooperazione internazionale in Brasile (Stato di Bahia) e Senegal (Dakar), Tunisia (Djerba, Matmata, Ghomressen, Tunisi e conferita al legale rappresentante della Associazione la cittadinanza onoraria brasiliana (Amélia Rodrigues – Bahia).

L’Associazione nel 2001 ha anche vinto e gestito un POR Regione Sardegna-Grandi manifestazioni turistiche che si è svolto a Barumini “Incontri di arte e cultura” 21/23 dicembre 2001. Da alcuni anni è attivata una collaborazione con il Servizio Civile Nazionale, attraverso la quale dei giovani prestano servizio volontario presso la sede dell’Associazione e con il Tribunale di Cagliari Ufficio Esecuzione Penale Esterna per avvalersi delle misure alternativa alla detenzione prestando lavoro socialmente utile e gratuito presso le nostre sedi. Dal 1997 l’Associazione contribuisce stabilmente alla realizzazione di Cagliari Monumenti Aperti, gestendo numerosi siti e curando la promozione, l’accoglienza e il servizio di Guide.

L’associazione dal 2021 organizza delle importanti manifestazioni di turismo esperienziale con il progetto “Isula: viaggio esperienziale nelle meraviglie della Sardegna” finanziato dalla RAS con L. n. 7/1955.

Si segnala inoltre che l’Associazione possiede un fondo librario di oltre 5.000 titoli che sono messi a disposizione del circuito cittadino di pubblica lettura. La biblioteca intitolata all’Ammiraglio Giacomo Copparoni, è stata recentemente inserita nel circuito regionale delle Biblioteche, curato dalla RAS.

Da quanto esposto si evince che lo scopo dell’Associazione è quello di diffondere e far acquisire agli iscritti e simpatizzanti, cultura e nuove sensibilità e di attuare delle iniziative e strategie di inclusione che, attraverso una “formazione culturale permanente”, consentano lo sviluppo integrato della collettività regionale e la sua crescita socio-culturale in termini globali, nel più ampio contesto dell’area mediterranea e comunitaria. Inoltre le attività associative tendono a favorire la conoscenza e la valorizzazione di territori e di saperi, mettendo in rete le risorse presenti per creare collegamenti e integrare l’offerta di servizi socio turistico culturali in ambito locale, mediterraneo e internazionale. Attualmente l’Organizzazione conta circa 300 fra associati, volontari e e simpatizzanti. Essa è coordinata da un Comitato scientifico composto da Docenti Universitari, Guide turistiche abilitate, Giornalisti, Operatori culturali e semplici appassionati che hanno tutti a cuore il futuro della nostra isola e la valorizzazione della sua cultura e identità in un contesto globale sostenibile.

Articolo precedente
La biblioteca “Ammiraglio Giacomo Copparoni “di Amici di Sardegna ha richiesto l’inserimento nel Polo regionale SBN
Menu