Salviamo il Museo del Bisso. Salviamo la nostra memoria.

Da diversi anni Chiara Vigo, l’unico Maestro di Bisso ancora vivente, sta lottando con tutte le sue forze per non perdere la memoria del nostro passato legato alle antiche tecniche di lavorazione della “Seta di Mare”, così come un tempo veniva chiamato questo leggendario e prezioso prodotto: il Bisso.

Questa ancestrale tecnica era diffusa in diversi paesi che, soprattutto si affacciavano nel bacino Mediterraneo. Poi, nel tempo, con l’avvento della industrializzazione e del consumismo si è persa la memoria di un prodotto che definirei “Sacro” e che veniva lavorato solo dalle esperte mani di donne che gelosamente custodivano le tecniche di lavorazione, produzione del filo e di tessitura e che tramandavano.

Oggi Chiara Vigo e la sua associazione “Il Filo dell’Acqua” chiedono un aiuto per non chiudere definitivamente il loro laboratorio di Sant’Antioco con annesso museo. E mai possibile che una donna e la sua storia vengano riconosciute e apprezzate in tutto il mondo e in Sardegna venga spesso ignorata?

Certo il detto “Nemo profeta in Patria” in Sardegna ha sempre avuto un grande successo. Ma dobbiamo capire che è ora di smetterla di apprezzare il valore delle persone sono dopo il loro trapasso! Perchèé non dobbiamo riconoscere la maestria, la competenza, la bravura di una persona in vita, che tanto lustro sta dando alla nostra Regione e alla nostra cultura?

Purtroppo i nostri atavici mali fatti di invidia, gelosia, indifferenza e pregiudizi sono ancora ben radicati e presenti fra noi. Ma siamo nel III millennio è venuto il momento di voltare pagina.

Per questo caldeggiamo subito la candidatura come patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO promossa dall’Associazione “Il Filo dell’Acqua” dell’ultimo Maestro di Bisso Chiara Vigo e della sua scuola di tessitura della tradizione Sarda.

Confidiamo nel vostro aiuto e condivisione.

Roberto Copparoni

Fac simile della lettera di sostegno

(Inserire qui il nome e l’indirizzo del circolo/comitato etc.

Sostenitore della candidatura UNESCO)

Spett.le

Associazione di Promozione Sociale

“Il Filo Dell’Acqua”

Via Regina Margherita, 172

09017 – Sant’Antioco (Sud Sard)

Oggetto: Sostegno alla proposta di candidatura nelle liste del patrimonio culturale immateriale dell’ultimo Maestro Chiara Vigo nell’Arte della lavorazione del Bisso Marino

Riconosciuta ed apprezzata la straordinaria rilevanza culturale che rappresenta per la Sardegna l’opera di conservazione, trasmissione orale, divulgazione e valorizzazione dell’antica arte di lavorazione del bisso marino di Chiara Vigo, quale testimonianza della tradizione viva trasmessa dai nostri antenati nel campo delle arti tessili,

Consapevoli dei notevoli benefici derivanti alla Sardegna dall’eventuale riconoscimento come Patrimonio Immateriale dell’Umanità Unesco, condividendo e sposando l’iniziativa relativa alla candidatura, auspichiamo che il Maestro di bisso Chiara Vigo e la sua scuola di tessitura tradizionale Sarda possa essere inserito nella “World Heritage List” Unesco, manifestano pertanto la volontà di sostenere la candidatura a patrimonio inestimabile e insostituibile per l’intera umanità, ed esprimiamo il proprio forte consenso per l’ottenimento di tale prestigioso riconoscimento, rafforzando l’impegno e la responsabilità per la tutela dell’Arte e la trasmissione orale ed integra alle future generazioni.

Considerato che è stato avviato il procedimento volto alla inclusione nell’inventario nazionale, identificazione, documentazione, preservazione, protezione, promozione e valorizzazione del bene culturale immateriale testimoniato da Chiara Vigo ed è stata proposta la candidatura nella lista del patrimonio immateriale che necessita di urgente tutela.

Che tale proposta è fondamentale per la valorizzazione e la salvaguardia della cultura della Sardegna,

Il sottoscritto (Presidente del Circolo Sardi di…)

SOSTIENE

La candidatura come patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO promossa dall’Associazione “Il Filo dell’Acqua” dell’ultimo Maestro di Bisso Chiara Vigo e della sua scuola di tessitura della tradizione Sarda.

In fede

Data………………..firma…………………………….

Per questo la nostra Associazione ha deciso di sostenere la Petizione che riportiamo qui appresso che vi chiediamo di condividere e diffondere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *