Sardegna: Una regione davvero speciale…

La Sardegna è davvero una Regione speciale…ovvero come rendere poco accessibile una professione molto importante.
Come è noto da alcuni anni le professioni turistiche (almeno quelle tradizionali e datate) vengono riconosciute solo in presenza del possesso di specifici titoli, compiuta pratica, tirocinio formativo oltre, eventualmente per i non laureati in discipline afferenti il turismo, al superamento di una prova selettiva organizzata proprio dalla regione,(così come previsto dalla L.R.n. 20/2006 ma non basta…occorre inoltre presentare la certificazioni medica rilasciata dalla ASL locali, il cui costo complessivo in certi casi supera anche i 500,00 euro. La Sardegna che dovrebbe vivere soprattutto di turismo tronca le gambe e l’entusiasmo di chi vuole intraprendere questa bellissima professione. Pur non entrando nel merito dell’iter e nella qualità degli esami regionali, di cui ho fatto peraltro parte, molti anni fa, come commissario di diritto e legislazione turistica per il conseguimento dell’abilitazione professionale di Direttore di AdV, ritengo che sia ingiusto far pagare delle salatissime somme a tutti coloro che vogliono iniziare queste professioni…Forse che per diventare giornalista, avvocato, geometra, perito…si subordina il conseguimento della qualifica al pagamento di queste numerose visite mediche con relativa certificazione…
Infatti in Sardegna  secondo del tipo di iscrizione turistica si richiede esame del sangue, urine, feci, polmoni, cuore, vista…Manca solo il test dell’HIV, il test della impotentia coeundi. o dell’infiammazione alla prostata…
Perché in tante altre regioni le cose vengono normate in altro modo?
E poi un altra disparità sussiste a seconda di quale provincia si presenta la domanda. Infatti in Sardegna le norme variano da provincia a provincia…
Ma una domanda mi sorge spontanea?
Le province non sono state cancellate o, per lo meno, in via di scioglimento?
Ma allora la Regione Autonoma della Sardegna cosa aspetta a legiferare e a rimuovere queste palesi violazioni costituzionali?
A volte viene proprio voglia di andarsene da questa bella isola…
Infatti l’emigrazione dei giovani ha ripreso a galoppare.
Assessore, con tutto il dovuto rispetto,  si dia una mossa prima che vadano tutti all’estero.
Il grande studioso Giovanni Spano, dopo tutto quello che ha fatto per la conoscenza e valorizzazione della nostra Sardegna, oggi sicuramente si sta rivoltando nella tomba!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *