L’edilizia popolare non può essere sacrificata dalle scelte antisociali

La Federazione provinciale dei Verdi, il
Circolo ACLI-Is Mirrionis, unitamente ai comitati rionali di San
Michele, di Is Mirrionis e di Pirri, le Associazioni di volontariato
Amici di Sardegna, Aloe Felice, Comitato di quartiere Cagliari, Centro
Servizi Ambiente Sardegna e altre associazioni manifestano la propria
preoccupazione in merito all’annunciato taglio dei fondi per la
ristrutturazione degli immobili di edilizia popolare.
In particolare
gli indifferibili ed urgenti lavori di manutenzione straordinaria non
possono essere ulteriormente procrastinati. Infatti in numerosi casi lo
stato dei luoghi mette in serio pericolo la stessa incolumità e salute
delle persone che vi risiedono.
Questi appartamenti sono umidi,
fatiscenti e insicuri.
Peraltro tutti i comitati e le organizzazioni
citate hanno deciso di adottare una linea comune per le mobilitazione
urgente dei quartieri interessati anche in considerazione
dell’intollerabile degrado che caratterizza “da sempre” il vivere in
questi rioni.
Molti dei residenti dicono: “Ora tocca a noi!” riprendendo lo slogan della elezione di Massimo Zedda.
Maurizio Fanzecco, presidente del circolo Acli Is Mirrionis dichiara ” Un quartiere dove mancano spazi verdi attrezzati e servizi pubblici per la popolazione, questo taglio riferito a Is Mirrionis arriva nel momento meno opportuno. Dopo l’ultima tornata elettorale i cittadini prevedevano, fiduciosi, una maggiore attenzione delle Istituzioni e in particolare per il proprio quartiere.” Fanzecco continua: E’ gia in atto nel quartiere di Is Mirrionis, una raccolta di firme per esprimere il disagio, il malcontento, l’abbandono dei residenti contro la politica dei tagli adottata dalla Regione”.
Stefania Congiu e Roberto Copparoni, responsabili dei Verdi di Cagliari dichiarano:”Siamo contrari alla politica dei tagli che colpiscono i quartieri popolari e le classi sociali deboli e meno abbienti di Cagliari”, “Una vita dignitosa deve essere garantita a tutti i cittadini anche attraverso case civili, sicure e sane”.
Confidando nella vostra divulgazione.
Cordiali saluti.

Ufficio Stampa dei Verdi di Cagliari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × quattro =