Una opportunità fra la Sardegna e la Tunisia

Dal 20 al 25 di marzo una delegazione della Sardegna si è recata in Tunisia per perfezionare degli accordi di collaborazione nell’ambito del Turismo sostenibile e della valorizzazione delle risorse locali grazie al finanziamento ottenuto con la L.R. n. 19/96.

Durante la visita, svoltasi in prevalenza nella zona sud della Tunisia,  si sono avuti una serie di positivi contatti con gli operatori locali e vari rappresentanti di amministrazioni pubbliche. Il partner locale (AMTT) ha organizzato la missione concentrando le attività fra i governatorati di Medenine (Djerba) e Tataouine (Chenini, Ghomrassen e Duiret). Il Presidente della AMTT Prof. Yamoun Messaoud e il suo staff hanno reso possibile questo soggiorno di lavoro che ha permesso di far incontrare la delegazione della Sardegna con differenti realtà socio economiche della Tunisia del Sud. La delegazione era composta dal Presidente di Amici di Sardegna, Roberto Copparoni, dalla responsabile del monitoraggio Marta Putzolu, da due rappresentanti del Comune di Senorbi, la Consigliera Sonia Mascia e l’Assessore ai Servizi Sociali Sara Mascia, dalla Vice Preside dell’Istituto Pertini di Cagliari, Piera Deidda, dal Presidente della Pro Loco di Senorbi Gianluigi Cuccu e da alcuni componenti del Gruppo Folk di Senorbi: Michela Spano, Daisy Da Rin, e Marco Mura. Nel corso del soggiorno si sono avuti degli incontri istituzionali, con il Governatore di Tataouine, Il locale Commissario Regionale del Turismo Dott. Rahali Walid, il Dott. Mohsen Ben Assine Capo del Progetto del Geoparco del Dahar, il Presidente della Associazione della salvaguardia del patrimonio di Ghomrassen Dott. Aljane Habib, il Direttore del Resort Kenza a Chenini, Dott. Habib Toutib, e il Direttore dell’Università ISET di Djerba Dott. Néjib Bouabidi

In particolare sempre accompagnati dal Prof. Messaoud sono state visitate le sedi delle attività corsuali che stanno per iniziare e si sono incontrati i docenti che svolgeranno le attività teorico/pratiche previste dal progetto. Inoltre la delegazione è stata ricevuta nel Comune di Ghomrassen dove la Sindaca Kdidi Olfa e gli Assessori comunali presenti hanno ribadito la volontà di gemellarsi con il Comune di Senorbi donando un quadro alle rappresentanti del Comune di Senorbì che a loro volta hanno portato un messaggio del Sindaco Dott. Alessandro Pireddu con un omaggio istituzionale. Peraltro si segnala che per la prima volta una delegazione della Sardegna è stata invitata a partecipare alla quarantesima edizione del festival internazionale dei Ksour di Tataouine. La delegazione sarda è stata accolta nella tribuna di onore assieme alle massime autorità locali. Per l’occasione ha sfilato anche una rappresentanza della Pro Loco / Gruppo folk di Senorbi che è stata particolarmente apprezzata dal pubblico. Adesso aspettiamo la visita della Delegazione tunisina in Sardegna che avverrà a fine estate del corrente anno per partecipare a una serie di incontri istituzionali,  manifestazioni e sagre del Campidano e della Trexenta. A pensarci bene la Tunisia è molto più vicina di quanto si possa pensare infatti in linea d’aria dista solo 180 kilometri dalla Sardegna e il territorio offre molteplici motivi di interesse, culturale, ambientale, socio economico e produttivo. Con il presente progetto si vogliono creare le condizioni per sviluppare il turismo sostenibile e potenziare i collegamenti e gli scambi fra la Sardegna e la Tunisia, due “Perle” del Mediterraneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *