Archivi tag: cosa

Cosa c’è dopo lo sviluppo?

PRIMO INCONTRO DELLA RETE SARDA PER IL DOPOSVILUPPO

SAN VERO MILIS (OR) - 28/29 NOVEMBRE 2009

L'Unione Europea, le altre istituzioni internazionali ed i governi occidentali stanno dimostrando l'incapacità di governare la cosiddetta "crisi economica" attualmente in corso.
Taluni sostengono che si tratti della crisi di un sistema, quello capitalista. Altri la vedono come l'inevitabile prezzo che paghiamo per la globalizzazione ed una "sana" economia di mercato. Prezzo che dovrebbe, a detta loro ben presto, portare
sviluppo, crescita … Continue Reading ››

Cosa sarà…

Al peggio non c'è mai fine dicono vecchi saggi.

Oggi invece si tende ad essere forzatamente ottimisti, a far finta di essere positivi, a sorridere per diradare quella giusta preoccupazione che si legge non solo nelle rughe del viso degli adulti ma anche attraverso lo sguardo dei giovani.

Io che ho la fortuna di stare a contatto con loro, perchè faccio l'insegnate, ho rilevato questo nei miei alunni ed anche un diffuso senso di grigio fatalismo che accompagna il loro vivere alla giornata per concludere il giorno dicendo:

Meno male che me la sono cavata anche oggi!

Molti di … Continue Reading ››

Malu Entu: Cosa si vuole dimostrare?

 

 

 

Da oltre 20 anni mi occupo dell'Isola di Malu Entu e, più in generale, di tutte le isole minori della Sardegna.

Per motivi di studio e di ricerca ogni anno mi reco per alcuni giorni su questa meravigliosa isola, tanto antica da aver visto sorgere buona parte della Sardegna.

Questa isola è infatti una delle prime terre emerse della nostra regione.

Solo per questo motivi dovrebbe avere una considerazione ben maggiore.

Continue Reading ››

Cosa è il nucleare.

Da Antonello Gregorini riceviamo e volentieri pubblichiamo

  

L'energia nucleare copre attualmente circa il 25% del fabbisogno di energia dei paesi OCSE.

Negli anni 50 l'industria nucleare si affermò come la gallina dalle uova d'oro dei paesi industrializzati  in quanto prometteva energia quasi illimitata. Negli anni 70, anche in conseguenza degli shock petroliferi, si passò dal 2% del 1971 al 17% del 1988.

Da quel momento si manifestò una situazione di stallo per lo sviluppo dell'industria nucleare a causa principalmente di tre questioni:

Continue Reading ››

?Cosa fare?

La sinistra è praticamente sparita da Parlamento.

A nulla giova sapere che, ora, il 25% dei italiani si dice dispiaciuto dell'accaduto.

(Solito pianto del coccodrillo!).

Adesso ci domandiamo chi rappresenterà i bisogni dei disoccupati, dei precari, degli emarginati e di tutte e categorie a rischio??? Chi sarà la coscienza critica del nostro Paese? Chi vigilerà sui delicati equilibri del nostro sistema democratico?

Il piatto della bilancia pesa da una sola parte. A destra!

 

Cosa possiamo fare ora?

Peraltro in Sardegna la sinistra è ben presente a livello territoriale, amministrazioni dove il consenso politico ha una matrice assai differente.

 

L'arcobaleno continuerà ad esistere?

Sarebbe … Continue Reading ››